Chi è Ulderico

Ulderico LambertucciHa già ampiamente dimostrato nel 2006 le sue inusuali doti fisiche, correndo a sessant’anni 12 mila chilometri in sei mesi esatti fra Macerata e Pechino, per pregare sulla tomba del missionario padre Matteo Ricci. Ha manifestato la sua grande fede, toccando – sempre di corsa – i santuari di Lourdes, Santiago de Compostela, Fatima e Czestochowa, unendo insieme devozione religiosa e passione sportiva. Adesso è partito per questa impresa che lo porterà a Gerusalemme, tutta dedicata ai temi della pace e del dialogo fra le grandi religioni del mondo.

Ulderico Lambertucci è nato il 25 luglio 1946 a Treia (Macerata), dove abita ancora oggi.

È sposato con Delia e ha due figli: Leonardo e Lucilla. E’ imprenditore edile e dal 1995 ha scoperto di essere un corridore nato.

Si è reso protagonista di un record registrato, anche se ormai superato, sul Guinness dei primati: quello di aver portato a termine ben 46 maratone in un solo anno, tra le quali le più celebri al mondo in un solo anno.

Ma Ulderico non si limita a correre in gare podistiche competitive…

 

 

FEDE E SPORT NELLE SUE IMPRESE PODISTICHE

Con tre autentiche imprese, ha iniziato ad abbinare la passione per la corsa con la sua fede religiosa e con la devozione in particolare per la Vergine Maria.

Lo testimoniano soprattutto i 1600 chilometri tra i santuari di Loreto e Lourdes nel 2002, gli oltre 3000 per Fatima, passando per Santiago di Compostela l’anno successivo, e i 2000 tra Roma e il Santuario della Madonna Nera di Czestochowa, in Polonia.

Quasi settemila chilometri con la benedizione di Giovanni Paolo II, che lo ha ricevuto in udienza, e quella dei Vescovi di Loreto, Lourdes e Fatima.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>